Balance

L'equilibrio è tutto

Freeman fu il primo nel lontano 1965 a presentare un lavoro completo ed articolato sull’importanza degli esercizi propriocettivi nella prevenzione delle distorsioni di caviglia.
L’autore evidenziò come una generica distorsione alla caviglia crei una disorganizzazione di quel delicato equilibrio neuromuscolare indispensabile al piede per adattarsi alle molteplici richieste motorie a cui è sottoposto.
Oggi a distanza di molti anni, anche se i mezzi sono diventati molto più sofisticati, il principio è rimasto il medesimo, anzi si è consolidato e radicato profondamente nella cultura riabilitativa.
All’interno del mondo balance in questi anni si sono delineate tre famiglie fondamentali di sistemi, ciascuna con caratteristiche proprie: sistemi propriocettivi monopodalici, sistemi propriocettivi bipodalici e sistemi stabilometrici.